sovversivi

 

 

A Volterra i lavoratori dell'alabastro non aderirono mai al fascismo, magari rimasero isolati nelle loro botteghe o confinati da qualche parte, ma non si piegarono al regime, nascosero le armi e la stampa clandestina nei vuoti dei modelli in gesso per le sculture aspettando il momento buono per la rivoluzione.

Comunisti, socialisti, anarchici furono schedati dalla polizia lasciando negli archivi dei nemici politici i loro volti fieri che oggi il Collettivo Distillerie ha l'onore di mostrare.

 

In Volterra alabaster workers did not join never to fascism, perhaps remained isolated in their workshops or confined somewhere, but not bowed to the regime, hid their weapons and the underground press in the voids of plaster models for sculptures waiting good time for the revolution.
Communists, socialists, anarchists were registered by the police in the archives of political enemies leaving their faces so proud that today the Collective Distillerie has the honor of showing.

 

 

SCARICA IL SAGGIO INTRODUTTIVO DI LORENZO PEZZICA

 

 

 

Introduzione.pdf
Documento Adobe Acrobat 244.0 KB

         SCARICA LA RASSEGNA STAMPA

bollettino_44_ESEC_web.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB
Manifesto7nov.pdf
Documento Adobe Acrobat 453.2 KB